Stai cercando di evitare il fast food? E come sostituirlo? Si scopre che c'è qualcosa di più interessante della corretta alimentazione - Il movimento Slow Food sta guadagnando slancio nel mondo. Diciamo: cos'è, chi l'ha creato e come può essere utile agli ucraini.

Cos'è Slow Food e chi l'ha creato?

Slow Food (o "slow food") è un movimento sociale che è emerso e ha iniziato a svilupparsi attivamente nel 1986. L'impulso per questo fu una protesta organizzata da studenti italiani guidati da Carlo Petrini, a causa dell'apertura del primo "McDonald's" a Roma nel 1986. Gli abitanti oltraggiati della città hanno organizzato una protesta vicino alla casa, dove l'istituzione avrebbe presto aperto le sue porte. Lo hanno fatto in un modo piuttosto interessante: tenendo piatti di pasta portati da casa, la gente ha gridato: "Non vogliamo mangiare fast food, vogliamo slow food!".

Carlo Petrini e i suoi compagni hanno spiegato i motivi della loro indignazione: a loro avviso, la cucina italiana è degna di essere gustata senza fretta. E in tutte le fasi: coltivazione di piante e animali senza stimolanti della crescita, cucina ponderata, godimento di ogni pezzo. I manifestanti hanno sostenuto l'unicità del cibo locale e McDonald's ha incarnato l'approccio opposto: gli stessi gusti e piatti in tutto il mondo.

Così è nato l'intero movimento. Attualmente, il movimento internazionale Slow Food comprende membri provenienti da 160 paesi.

Poche persone in Ucraina sanno ancora di Slow Food, ciò è dovuto ai principi completamente volontari su cui gli attivisti lavorano nel loro tempo libero, parlando con scolari e studenti, alla ricerca di prodotti, razze e varietà che stanno scomparendo. In Ucraina sono comparsi numerosi ristoranti Slow Food e ogni anno sempre più stabilimenti ucraini si uniscono al movimento Slow Food.

Come è organizzato Slow Food

Slow Food è un "movimento radicale", cioè un movimento che viene dal basso ed è creato dai cittadini stessi. Questi possono essere studenti, agricoltori, scienziati, cuochi, giornalisti e persino scolari. Chiunque sia consapevole del consumo e condivide la filosofia di Slow Food: l'uso di alimenti biologici, la conservazione delle tradizioni e la cura del pianeta. Sul campo, queste persone si riuniscono in comunità e decidono come le loro attività aiuteranno a diffondere e attuare le idee del movimento.
Questo è il movimento stesso - non è controllato da nessuno. Le comunità creano catene tra loro e svolgono attività a loro più specifiche e rispettano un'unica Carta Slow Food.

Il movimento Slow Food opera su tre livelli: livello internazionale (sede principale, guidata da Carlo Petrini, che ha creato il movimento, situato nella città italiana di Bra). È qui che l'organizzazione diffonde piani e progetti futuri in tutto il mondo. L'organizzazione opera anche a livello nazionale e locale.

I tre principi principali di Slow Food e come sono promossi nel mondo:

  • deliziosamente: prodotti stagionali locali;
  • puramente: prodotti ecologici coltivati ​​senza alimenti chimici e fertilizzanti, senza danni all'uomo e all'ambiente;
  • giusto: un prezzo equo che dà un salario decente al produttore ed è conveniente per l'acquirente.

Perché abbiamo bisogno di Slow Food?

Inizialmente, il movimento Slow Food è emerso come un movimento che chiedeva di preservare le tradizioni alimentari locali, godersi il cibo senza fretta e rallentare il ritmo della vita in generale. Ora questo movimento offre un approccio olistico alla nutrizione e afferma che esiste una stretta relazione tra cibo, cultura e pianeta.

Cioè, Slow Food può insegnarci un approccio consapevole all'alimentazione, risparmiare denaro e prendersi cura dell'ambiente.

Una parte importante del movimento è il sostegno del produttore locale, il consumo di prodotti specifici per il nostro luogo di residenza. Invece di acquistare costose bacche di goji, possiamo acquistare rosa canina o mirtilli rossi con budget nativo, che non sono inferiori nel contenuto vitaminico. Perché è costoso - non è sempre utile. Inoltre, è logico che il nostro corpo percepisca meglio il cibo dall'area in cui gli antenati hanno vissuto per centinaia di anni. Riducendo il consumo di prodotti importati, ci preoccupiamo anche del pianeta, perché questi prodotti sono trasportati da aerei, navi, che inquinano significativamente l'atmosfera con le emissioni. I cosiddetti "supercibi" sono sempre prodotti d'oltremare, con un'unica composizione, ecologici, ma perché così costosi? Perché è così utile? O perché è alla moda? Slow Food ci offre di essere più consapevoli e di distinguere l'essenza delle cose dal processo di marketing.

Perché abbiamo bisogno di Slow Food?

Inizialmente, il movimento Slow Food è emerso come un movimento che chiedeva di preservare le tradizioni alimentari locali, godersi il cibo senza fretta e rallentare il ritmo della vita in generale. Ora questo movimento offre un approccio olistico alla nutrizione e afferma che esiste una stretta relazione tra cibo, cultura e pianeta.

Cosa ci dà aderenza ai principi di Slow Food?

Il concetto di "slow food" si estende non solo al nostro piatto ed evita il "fast food", ma anche al modo e alla qualità della vita in generale. Al ritmo di oggi, rischiamo di perdere i momenti più importanti a causa di stress e fretta. Slow Food ci insegna non solo a goderci il cibo e la sua preparazione, ma anche a goderci la vita in generale.

Malahova
Dasha Malakhova

attrice, conduttrice televisiva, chef e promotrice di Slow Food

Tutto inizia con un piatto! Come funziona? Quando una persona diventa vegana, inizia a leggere informazioni pertinenti, quindi comunica con altri vegani, indossa abiti in ecopelle e in seguito può persino cambiare le sue attività e i suoi principi di vita. Da qui il miglioramento della salute (una persona non mangia troppo, mangia principalmente alimenti biologici, meno nervosi) e risparmia. Un approccio consapevole alla nutrizione e alla vita in generale non ha disturbato nessuno.

Perché gli italiani mangiano la pasta e non si riprendono?

Si ritiene che la pasta recuperi. Ma questo non è del tutto vero. Gli italiani lo usano quotidianamente e rimangono in forma. Qual è il segreto italiano?

In primo luogo, preparano pasta e pizza con farina di grano duro. È ricco di vitamine B e F. Cioè, la nostra solita "pasta" economica non è adatta.

In secondo luogo, la pasta stessa non è una minaccia per la figura, se non la riempi di salse grasse. La pasta con le verdure può essere consumata la sera senza ingrassare.

Terzo, è ovvio che il menu degli italiani non è solo pasta. I mediterranei seguono alcune regole importanti: mangiare almeno 3 porzioni di frutta e verdura al giorno, evitare spuntini grassi e dolci.

Inoltre, pranzi e cene sono accompagnati da vino rosso e olio d'oliva. Il vino viene bevuto per oscurare il gusto del cibo, ma in piccole quantità aiuta anche a normalizzare i livelli di colesterolo e migliora la digestione. E l'olio d'oliva è ricco di utili acidi grassi e rafforza il corpo nel suo insieme.

pitenko
Yulia Pitenko

leader del movimento Slow Food in Ucraina

La tradizione non è sbagliata: è stata testata per centinaia e migliaia di anni. I giapponesi mangiano sushi con pesce crudo, ma sanno che in autunno devi bere uno speciale tè antiparassitario. La cucina tradizionale di molti popoli del mondo utilizza l'impasto (pane, pasta, gnocchi o khinkali) farina integrale, che satura, ma non contribuisce all'aumento di peso, in contrasto con la farina "premium". In effetti, ci sono molti di noi che mangiano lentamente, ma non tutti si rendono conto che lo sono.

Per quanto riguarda gli italiani, infatti, seguono la prima regola di Slow Food: consumano prodotti locali di qualità senza fretta. Per gli italiani, ogni minuto è una celebrazione della vita e il cibo ne è parte integrante. Il pranzo italiano inizia alle 12:30 e dura fino alle 15:30. In questo momento, tutti gli italiani hanno una vacanza legale e godono del cibo, perché per loro il cibo è un rituale. Ricorda quanto spesso accade nel nostro paese: il pranzo dell'ucraino medio dura 15-20 minuti e spesso nei fast food.

il testo: Olga Kolesnik
collages: Victoria Mayorova

Materiali simili

Materiali popolari

Sei salito versione beta sito web rytmy.media. Ciò significa che il sito è in fase di sviluppo e test. Questo ci aiuterà a identificare il numero massimo di errori e inconvenienti sul sito e rendere il sito conveniente, efficace e bello per te in futuro. Se qualcosa non funziona per te o vuoi migliorare qualcosa nella funzionalità del sito, contattaci in qualsiasi modo conveniente per te.
BETA