In una delle sue opere, la suora Pema Chodron ha detto che il suo primo marito considerava Pema una delle persone più coraggiose della sua vita. Quando lei gli chiese di nuovo perché lo pensasse, lui rispose: "Anche se sei terribilmente timido, vai comunque e fai ciò che è necessario, non importa quanto spaventoso tu sia." Impariamo ad essere coraggiosi come Pema, imparando dalla sua filosofia di vita.

02892
Pema Chodron

una suora, la prima donna in Occidente a diventare monaco nel buddismo, una studentessa del maestro tibetano Chogyam Trungpa, scrittrice e autrice di libri volti ad applicare gli insegnamenti buddisti nella vita di tutti i giorni:

1

Sentirsi veramente vivi, veramente risvegliati significa cadere fuori dal nido tutto il tempo. Vivere una vita piena significa entrare in un territorio sconosciuto tutto il tempo, per vivere ogni momento come completamente nuovo e fresco.

2

Quando non abbiamo fiducia in nulla e niente funziona, possiamo renderci conto che siamo sull'orlo di qualcosa di importante. Possiamo renderci conto che questa è una condizione molto vulnerabile e tenera e che abbiamo due strade. Puoi chiuderti e lasciare che il risentimento ci riempia, oppure puoi immergerti in questo stato di timore reverenziale. In questo stato di assenza di gravità, mancanza di sostegno, c'è sicuramente qualcosa di tenero e morbido.

3

Nessuno ci dice mai: "Smettila di scappare dalle tue paure!" Raramente possiamo sentire il consiglio di avvicinarci alla nostra paura, di familiarizzarci con essa, solo di starci. Una volta ho chiesto al maestro Zen Kobun Chino Roshi quale fosse il suo rapporto con la paura, e lui ha risposto: "Sono d'accordo con lui, sono solo d'accordo".

4

La paura e la speranza nascono dalla sensazione che ci manchi qualcosa, provengono dalla sensazione di povertà. Non possiamo semplicemente rilassarci ed essere noi stessi. Ci aggrappiamo alla speranza e ci priva del momento presente.

5

La disperazione deve essere la base. Altrimenti, durante questo viaggio, sarai guidato dalla speranza di ottenere sicurezza. Se intraprendiamo un viaggio in cerca di protezione, perdiamo la cosa più importante. Puoi meditare, cercando di trovare rifugio, seguire tutte le istruzioni e i consigli, sperando in qualcos'altro. Tuttavia, l'unica cosa su cui puoi contare in questo caso è la frustrazione e il dolore. Salva te stesso prendendo sul serio questo messaggio in questo momento. Parti per un viaggio senza aspirazioni per trovare un terreno solido sotto i tuoi piedi. Intraprendi un viaggio di disperazione.

6

Quando siamo confusi, dubitiamo delle nostre parole o azioni, non riusciamo a capire cosa è bene e cosa è male, il comandamento può aiutarci: "Ascolta sempre il preside dei due testimoni". Dei due testimoni - tu e l'altra persona - solo tu conosci tutta la verità su te stesso.

7

A volte, la paura ci spinge in un angolo; tutto sta andando in pezzi e stiamo cercando una via d'uscita. In tali momenti, anche le verità spirituali più profonde ci sembrano abbastanza semplici e banali. Non c'è nessun posto dove scappare. Lo vediamo chiaramente come tutti gli altri. Ma prima o poi ci rendiamo conto che anche se non possiamo trasformare la paura in qualcosa di piacevole, ci aiuterà comunque a realizzare tutti gli insegnamenti che abbiamo mai sentito o letto.

8

La prossima volta che affronti la paura, considerati fortunato. È la fonte del coraggio. Di solito pensiamo che le persone coraggiose siano quelle che non provano paura. Ma la verità è che i coraggiosi sono coloro che sono in stretto rapporto con la paura.

9

Il vero coraggio è essenzialmente sincerità con se stessi. Ma non è così semplice. Vedersi come sei può essere imbarazzante e spiacevole. Sviluppando chiarezza di visione e perseveranza, iniziamo a vedere ciò che prima preferivamo non notare: la tendenza a giudicare gli altri, meschinità, arroganza. Dovrebbe essere compreso, tuttavia, che questi non sono peccati, ma semplicemente abitudini temporanee della mente; e più le vediamo chiare, più perdono il loro potere. Così, gradualmente, arriviamo a realizzare la nostra natura originale: perfetta semplicità, libera dall'opposizione di buono e cattivo.

10

Uno dei miei mentori una volta disse che l'unico modo per essere felici per sempre è uscire dal tuo bozzolo. E quando ho chiesto come rendere felici gli altri, lei ha risposto: "Esattamente allo stesso modo".

11

Anche se non praticheremo il sentiero di un guerriero, possiamo porci la domanda: "Che cosa scelgo: crescere e partecipare senza paura alla vita, o vivere nella paura e morire nella paura?"

il testo: Pema Chodron
collages: Rhythms Media

Materiali popolari

Sei salito versione beta sito web rytmy.media. Ciò significa che il sito è in fase di sviluppo e test. Questo ci aiuterà a identificare il numero massimo di errori e inconvenienti sul sito e rendere il sito conveniente, efficace e bello per te in futuro. Se qualcosa non funziona per te o vuoi migliorare qualcosa nella funzionalità del sito, contattaci in qualsiasi modo conveniente per te.
BETA