Pubblichiamo una traduzione della lettera di Robert Svoboda, che può diventare una navigazione per il passaggio dalla vita isolata al ritmo ordinario.

la
Robert Freedom

Lo scrittore americano Dr. Ayurveda, la prima persona nel mondo occidentale ad essere autorizzato a praticare l'Ayurveda in India (1980), conferenze sull'Ayurveda e la religione dell'Oriente in tutto il mondo, relatore della conferenza PRO Altermed 2020.

Ora che il mondo sta riaprendo dopo l'isolamento e l'arresto, siamo in transizione. La nostra quarantena è stata inaspettata e traumatica per molti. Si prevede che alcune persone, dopo l'indebolimento, inizieranno dall'inizio, come se si precipitassero contro di noi, il resto, per essere i primi a "riprendersi la vita". Ma poiché la vita a cui stanno cercando di tornare è scomparsa, rimangono in un mondo la cui traiettoria è cambiata per sempre. E le aspettative che avrebbero potuto essere relativamente ragionevoli solo tre mesi fa sono diventate non realistiche.

L'approccio pragmatico al nostro nuovo mondo è piuttosto quello di effettuare una transizione piacevole da sequestro e gradualmente si aprono dalla via interiore dell'esistenza all'aperto. Possiamo chiamare questo processo sandhi (sandhi), una parola sanscrita che indica due cose che sono unite. parole inglesi join , giunzione provengono dalla radice proto-indo-europea yeug- (es.), da cui ha origine anche la parola sanscrita yoga.

Le articolazioni del corpo sono "connessioni", come trattati e confini tra paesi, combinazioni melodiose di parole, orizzonte e ogni momento favorevole. Nell'era vedica il più significativo sandhami perché il culto era Tre sandhya - tre momenti della giornata, che prevedevano cambiamenti nella natura della luce:

  • alba (passaggio dalle tenebre alla luce);
  • mezzogiorno (quando la luce raggiunge il massimo e varia da aumento dall'alba a diminuzione verso il tramonto);
  • tramonto (passaggio dall'oscurità alla luce).

L'Ayurveda insegna che Vata dosha può essere esacerbato in qualsiasi momento, da cui il noto detto rtusandhishu vyadhayoh jayante ("Le malattie nascono all'incrocio delle stagioni"). Tutte le "connessioni" che ognuno di noi concorda inconsciamente su base giornaliera nel passaggio dal sonno alla veglia e viceversa sono importanti per la nostra salute. Molte persone hanno l'abitudine di saltare dal letto e agire immediatamente, non permettendo ai loro corpi di riscaldarsi e spostarsi gradualmente dall'inerzia del sonno all'inerzia dinamica dell'attività diurna. Questa impazienza interrompe i ritmi naturali la forza vitale del prana - si manifesta attraverso il corpo fisico come una disarmonia fisiologica. Questa disarmonia di vitalità è spesso esacerbata da uno squilibrio di zucchero nel sangue dovuto a stimolanti e carboidrati semplici. Aggiungi il dolore del passato e la paura del futuro (strazianti, tumultuose emozioni inerenti al tipo di Vata) e ora vengono lanciate le incoerenze e le irregolarità delle connessioni, che spesso possono durare tutto il giorno.

Ciò che si manifesta in un giorno è ancora più manifestato nelle stagioni, nell'anno stesso, nei "composti" della vita (nascita, adolescenza, menopausa /andropausa e morte), nel passaggio da esterno a interno (ad esempio in meditazione) o nel passaggio dalla terapia intensiva.

La chiave per una vita soddisfacente sono transizioni fluide, che si allontanano con grazia dalla precedente e accelerano gradualmente alla successiva, avanzando con calma e metodicamente avanti nel raggiungimento dei nostri obiettivi. Questo è giusto per ogni transizione, specialmente quando torniamo dall'isolamento forzato nella vita pubblica. Ognuno di noi ha la possibilità di iniziare una nuova vita, il che sarebbe impossibile senza questi due mesi di solitudine obbligatoria.

William Henry Channing, un sacerdote unitario, crociato per il suffragio femminile e cappellano della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti durante la guerra civile, descrisse il suo ideale di vita sana come segue:

«Per vivere contenuti con piccoli; cercare eleganza, non lusso, raffinatezza, non moda; essere degni, non rispettabili, vivere in abbondanza, non in ricchezza; ascoltare a cuore aperto stelle e uccelli, neonati e saggi; studiare diligentemente, pensare con calma, agire con sincerità, parlare piano, aspettare casi convenienti; non avere mai fretta; in una parola, per permettere allo spirituale, all'imprevedibile e all'inconscio di germogliare attraverso il comune mondano è la mia sinfonia'.

Mentre la società cambia di nuovo, ognuno di noi prende a cuore questo meraviglioso consiglio e, lasciando indietro il passato, si sposta gradualmente nel futuro!

Dott. Robert Svoboda

il testo: Robert Freedom (Robert Svoboda, Stati Uniti)
Traduzione: Alexander Ostanin
collages:
Victoria Mayorova

Materiali popolari

Sei salito versione beta sito web rytmy.media. Ciò significa che il sito è in fase di sviluppo e test. Questo ci aiuterà a identificare il numero massimo di errori e inconvenienti sul sito e rendere il sito conveniente, efficace e bello per te in futuro. Se qualcosa non funziona per te o vuoi migliorare qualcosa nella funzionalità del sito, contattaci in qualsiasi modo conveniente per te.
BETA